FESTA SOCIALE: 14 dicembre 2019

Puntuale come ogni anno, la festa sociale è stata l’occasione per ritrovarsi tutti assieme in prossimità delle festività natalizie. Come vuole lo spirito conviviale, allegro e spensierato, che contraddistingue l’XC Team,  i soci, accompagnati dai loro cari, si sono radunati presso la sala dell’Associazione Meta per festeggiare e partecipare alle varie iniziative organizzate dal direttivo.

Ogni famiglia ha portato uno o più vassoi di manicaretti o di specialità della cucina regionale italiana da condividere con gli altri, per la realizzazione delle quali, in taluni casi, è stato necessario rivolgersi a parenti più esperti nell’arte culinaria. I risultati comunque sono stati in ogni caso ottimi. Entrando nella sala, i manicaretti venivano consegnati nelle mani esperte di Manuela Siastny che assieme ad Andrea Skerl organizzavano i tavoli e disponevano i vassoi.  

Mentre si attendeva l’arrivo di tutti i soci, i partecipanti conversavano animatamente tra un aperitivo, un tramezzino, un’insalata russa e un’oliva ascolana. Sul bancone troneggiava un prosciutto cotto caldo e Alessandro Burlin, con abile maestria, maneggiando il coltello con la delicatezza di un violinista J, tagliava, per la felicità dei presenti, delle “slepe de cotto” sulle quali i fortunati avventori aggiungevano kren e senape a volontà e le acompagnavano con “capuzzi in tecia” e birra a volontà.  

Ad un certo punto il presidente, Christian Puntaferro, con voce tonante, coadiuvato da Renato Radovini e sotto l’occhio vigile di Edoardo Rosini, ha chiesto dal palco l’attenzione di tutti in quanto si dava inizio alle premiazioni. Nel frattempo i vassoi con i dolciumi erano presi d’assalto dai commensali ormai inebriati dal Prosecco e dal Pelinkovez.  

Per i meritati successi ottenuti durante l’anno è stato chiamato sul palco Lorenzo Bresich, premiato con una confezione contenente un tris di formaggi grana. E’ stata anche l’occasione per salutarlo visto che dal prossimo anno gareggerà con un’altra squadra,  ma come lui stesso ha detto:  “correre con un’altra divisa non cambierà per me l’ottimo rapporto che ho con voi, poiché siete e rimarrete una famiglia”. Bravo Lorenzo e in bocca al lupo per le prossime gare.

Va aggiunto che a tutti i premiati è stata consegnata una loro bellissima foto ricordo “in action” stampata dal nostro Presidente su un supporto di legno.  

Premiate con confezioni di prodotti dolciari, tipicamente triestini, cioè Putizza, Presnitz e Pinza anche le atlete che hanno tenuto alti i colori della squadra (rigorosamente in ordine alfabetico): Silvana Cherin, Doris Vescovo e Manuela Stiastny.

Premiati inoltre per meriti sportivi conquistati sul campo: Mauro Bruni, Carlo Marsi e Giuliano Rosini (che insieme con Silvana sono sempre presenti, e spesso anche sul podio, nelle gare della Zinska Liga). Per il numero di ore passate in bici “su e zo per i sentieri del Carso” è stato premiato, a furor di popolo, Andrea Blasi. Il premio è stato ritirato dalla consorte Claudia poichè il nostro Vigile del Fuoco era in servizio, vegliando per la sicurezza di tutti noi.  Per la dedizione e l’impegno un premio (graditissima sorpresa, grazie Xc team) è stato conferito anche a Maurizio Costanzo.

Sono stati poi premiati i futuri campioni,  gli atleti più giovani delle famiglie Radovini, Bruni, Blasi e Crismanich, che si sono distinti per le loro capacità ciclistiche durante il periodo 2019.

Il trofeo XC Team 2019, basato su 17 gare (in quanto la MTB Vipava Valley non è si è svolta) è stato conquistato dal mitico  Enzo Federico con 342 punti a cui, tra gli applausi del pubblico,

è stato consegnato l’apprezzatissimo e immancabile prosciutto crudo, messo in palio, come sempre, da Edoardo Rosini.  Al presidente Puntaferro che, nella classifica, lo seguiva a ruota ( e come lui dice… se no i gavessi cambià la data della Lussari saria stada un’altra storia ……..) come premio di consolazione è stato “amichevolmente” consegnato un etto di prosciutto crudo “taiado fin” nonché una t-shirt per ricordare il trofeo o meglio l’immaginaria restituzione di una morsa per prosciutto acquistata, sulla fiducia, troppo presto e senza fare i conti con l’oste.

Sempre al presidente Puntaferro, durante questo evento storico, Andrea Skerl e Manuela Stiastny hanno ufficialmente consegnato, inserito in un prezioso cofanetto, il “chiodo originale” che gli si era infilato nel copertone, durante la Marathon Tre Valli di Tregnago. Chiodo che è stato religiosamente da loro conservato, come prezioso cimelio, per tutti questi mesi. 

A Edoardo Rosini che ha ringraziato, con un po’ di commozione, i soci che hanno partecipato quest’estate al suo compleanno, gli è stata omaggiata una bottiglia del tanto nominato, durante le serate in sede, Chablis, vino bianco secco prodotto in Borgogna.

Per ciò che riguarda la famosa “Coppa de m…a” che, a rotazione, viene consegnata a chi, durante l’anno si è distinto per infortuni vari (leggi: ricoveri, ampie abrasioni, punti di sutura, fratture più o meno esposte, gessi, ecc. ecc.) è stata meritatamente vinta da Diego Alejandro che per poco l’ha sottratta a Bruno Battini, visti gli esiti della Kamenjak. Non essendo presente alla manifestazione la coppa è stata ritirata da Ivano Tomainu, che con un balzo atletico, è salito sul palco ringraziando a nome del vincitore tutti i presenti.

 Un saluto da tutti i soci anche a Furio Zudini che dal prossimo anno correrà per un’altra squadra ma rimarrà sempre il nostro amico “Fufo”. In bocca al lupo anche per le tue avventure automobilistiche in giro per il mondo.   

Un sentito ringraziamento ai nostri sponsor, sempre presenti nei momenti che contano. Oltre a la Sate, già citata, anche Ricambi Auto Trieste – gruppo Giadi, che ci fornisce la sede; Centroauto di Burlin Alessandro ed Element Impianti di Fabio Moro per il gadget (i calzini che completano la nuova divisa estiva) che è stato omaggiato ai soci 2019 e per il sostegno costante alla Società nelle diverse attività, nonchè il Bar B che non manca di essere presente con pizzette varie nei diversi eventi agonistici e anche in questa festa. 

A nome di tutti i soci e partecipanti un grazie di cuore al direttivo e a tutti i collaboratori per il lavoro svolto non solo durante la serata di festa (comprese le foto, le clip video e l’aiuto in cucina) ma anche nelle settimane precedenti per la preparazione logistica dell’evento, l’organizzazione della sala, l’acquisto dei premi, ecc. ecc.

A tutti auguriamo un Buon Natale e un Buon Anno. Appuntamento in sede l’8 gennaio 2020.

 

 

 

…….per il nuovo anno agonistico 2020 il frigorifero in sede vi aspetta ovviamente pieno……….

 

Aggiornamento dell’articolo: Per onore di cronaca si precisa che la “Coppa de m…a” è stata ufficialmente consegnata il 25/12/2019 nelle mani del suo detentore, Diego Alejandro, come chiaramente visibile nella seguente immagine:

Un commento

  1. Complimenti a tutta la squadra

Lascia un commento

  • Contatore visite

    • 34890Totale letture:
    • 3Letture odierne:
    • 25296Totale visitatori:
    • 2Oggi: