Laghi, ciclabili, birre e grigliate.

In previsione del lungo ponte del 2 giugno, sei soci del  XC TEAM hanno organizzato una bellissima vacanza nei dintorni del Lago di Garda tra bici, allegria, grigliate, birre e molto sole.

Venerdì 28 maggio, con i rispettivi camper sempre attrezzatissimi, sono partiti da Trieste: Andrea e Manuela; Giorgio, Cristina ed Alessio con destinazione Peschiera del Garda, per trascorrere lì la notte e percorrere, il giorno successivo, la  “Pista ciclabile del Mincio” che, partendo da Peschiera arriva a Mantova.   Il fiume Mincio è l’assoluto protagonista di questo percorso che infatti nasce dal lago di Garda a Peschiera e arriva a Mantova dove forma i tre laghi che circondano la città. Lunga 45 km circa da nord a sud è una pista ben segnalata ed adatta a tutti, con un modesto dislivello, completamente asfaltata e isolata dal traffico automobilistico. La pista attraversa l’omonimo parco naturale regionale con una varietà naturalistica, che va dalle colline moreniche alle pianure, dai corsi d’acqua ai laghi. Per chi fosse interessato a ripetere le loro gesta potete trovare utili informazioni qui.

Risaliti sui camper si sono diretti a Nord, costeggiando il Lago di Garda per raggiungere Riva del Garda dove li attendevano Alessandro e Rosy. Tra baci e abbracci ( a debita distanza) si sono diretti, tutti insieme, a un pub locale, per festeggiare il rincontro. Dopo un sonno ristoratore, domenica mattina, tutti in sella alle bici per percorrere in scioltezza la ciclabile che da Riva porta verso Arco ammirando lungo il percorso le maestose cime del Monte Baldo e dell’Altissimo. Per il ritorno invece è stato Giorgio a fare da guida e ha riportato l’allegra compagnia verso il luogo di partenza  attraverso strade sterrate che si inerpicavano in prossimità delle falde montuose. Le discese su strade ghiaiose hanno fato divertire l’allegra compagnia e hanno messo in evidenza le loro doti tecniche e di equilibrio.  

La serata è trascorsa tra birre,  l’immancabile piatto di pasta e frittate con i bruscandoli.  Tra un birra e l’altra e pensando alle alte vette osservate durante  pedalata del mattino,  ad Andrea, Alessandro e Giorgio è venuta un’idea che ha un nome e un cognome: Monte Bondone.

Lunedì mattina i tre eroi alle 9.30 erano già sulle loro bici pedalando verso la cima del Bondone realizzando così un  percorso di 100 km e 2.000 m.  dls.

 Le rispettive consorti e il bravo Alessio hanno preferito, più prudentemente,  scegliere di trascorrere una giornata nella bellissima Limone sul Garda, raggiunta via lago, famosa per le sue limonaie, il suo pregiato olio d’oliva, e per la longevità di alcuni suoi abitanti.

La sera del lunedì invece, a chiusura di un lungo week-end memorabile, è stato un trionfo di grigliate con birre a volontà, allegria e promesse di ripetere quanto prima esperienze così piacevoli.

 

Ormai la fine del super ponte volgeva al termine, i navigatori sui tre camper erano già impostati su Trieste:  “casa dolce casa” e quindi l’ultimo giorno di vacanza è stato da qualcuno dedicato al relax mentre altri hanno colto l’occasione per far visita ad amici, anch’essi in ferie negli stessi luoghi.   

 

Lascia un commento

  • Contatore visite

    • 41888Totale letture:
    • 52Letture odierne:
    • 30661Totale visitatori:
    • 34Oggi: