MTB KRAS KROS 2019 – una splendida domenica assieme ………..

Contributo del nostro super Ivano Tomainu …………..
Il ritrovo è fissato alle 8:30 al Lisert per il caffè e per la consegna dei pettorali da parte dell’onnipresente Edo Rosini; tutti presenti tranne il Prampy che è costretto a dare forfait per un forte attacco di allergia.
Il trenino di auto raggiunge in buon anticipo la zona di gara e infatti troviamo posto quasi tutti vicino alla partenza. Qualche pedalata di perlustrazione e poi via che la griglia attende.
Edo nel frattempo si muove in anticipo per incontrarci sul percorso e farci le foto di rito.
Partiamo tutti più o meno bene, riuscendo ad evitare le varie cadute della prima parte del percorso ad andatura controllata. Anche all’arrivo ci siamo tutti, nessuna foratura e nessuna caduta grave, solo un lieve carteggio per Fabio Costanzo e Doris Vescovo che non riportano danni gravi… punti CDM a parte.
Ma veniamo ai risultati.
Splendido piazzamento di Bruni che chiude in 1 e 55 netti nella top 100, se avete tempo andate a vedervi su Strava i suoi tempi nei single track.
Sopra le due ore (2:06:47) si piazza Ivano Tomainu circa 100 posizioni dopo Bruni, non una splendida gara ma nel complesso neanche da buttare.
Seguono a breve distanza Daniele Stein (2:12:46) e Enzo Federico (2:12:57), spinti da un sano spirito di sfida che li porta ad ottenere un ottimo risultato.
Bicchiere mezzo pieno per Fabio Costanzo, che reduce da un serio infortunio e incappando in una caduta ferma il cronometro a 2:22:54.
Ottima progressione per Federico Torelli, che riesce a migliorare di circa 20 minuti la sua precedente prestazione, chiudendo in 2:33:14.
Chiudono la gara assieme tenendosi per mano in uno spettacolare quadretto romantico i coniugi Sommavilla – Vescovo (2:36:34 – 2:36:35), Doris tiene duro con un sorriso fino all’ultima foto ma subito dopo si adagia a terra per verificare i danni della caduta (con l’interesse di tutti i compagni di squadra che fanno la conta dei punti CDM). Segnaliamo per dovere di cronaca un Fabio Sommavilla disperato per la cena.
Altro arrivo quasi in coppia per Giuliano Rosini (2:42:40) e Bruno Giurgevich (2:42:46), i nostri inossidabili e “maturi” compagni di squadra che non mollano mai. Segue uno splendido abbraccio con i presenti.
E veniamo all’eroe della giornata, il nostro Maurizio Costanzo che ormai non teme più nessuna sfida, in continuo e costante miglioramento chiude i 40 km di gara in 3 ore e 6 minuti, confermando l’ottimo rapporto ormai instaurato con la sua amata Specy. Grazie Maurizio, sei un esempio per tutti.
E un’altro esempio da seguire, per la presenza, la costanza e la voglia di esserci sempre è la nostra Silvana Cherin, che col suo ritmo lento e inesorabile chiude la classifica della Kras Kros (3:26:41) e conclude un’altra delle sue numerosissime gare. Silvana, sei tutti noi!
Concludiamo questa breve cronaca con una menzione per l’organizzazione della gara: segnalata benissimo, percorso pulitissimo e privo di insidie, presenza di tanti volontari, ristori comodi e nei punti giusti, procedure di iscrizione facili ed agevoli. Un contrattempo verificatosi nell’erogazione dei pasti ha messo in evidenza il senso di ospitalità degli amici sloveni, che si sono più volte scusati per l’accaduto prendendo spunto per migliorare i prossimi anni (e comunque nell’attesa ci siamo consolati con banane e arance della Calabria gentilmente offerte). Che dire, una gara che merita il successo che sta avendo.

Lascia un commento

  • Contatore visite

    • 40012Totale letture:
    • 8Letture odierne:
    • 29331Totale visitatori:
    • 6Oggi: