Menu Chiudi

BIBIONE BIKE TROPHY: 18 settembre 2021

La Bibione Bike Trophy fa parte del “Challenge MTB Veneto Experience”  in combinata con la Cortina Trophy (svoltasi il 17.07.2021) e la Marathon dell’Altopiano ( 26.09.2021).

Si tratta di una gara di endurance di 6 ore, da affrontare da soli, oppure nella modalità staffetta in squadre da due, tre, quattro persone. Il passaggio del testimone (in pratica il chip) deve essere fatto  nell’apposita “Zona Cambio”,  opportunamente segnalata e presidiata dal personale dell’organizzazione.

 Il percorso è un anello chiuso di 7,2 Km (avrebbe dovuto essere di 9 km ma è stato accorciato all’ultimo momento causa l’inagibilità di un tratto sulla spiaggia), da ripetere più volte su strade sterrate e campi erbosi, con divertenti passaggi caratteristici e single track di pregevole contenuto tecnico (come descritto dagli organizzatori).

Per questa manifestazione a rappresentare l’XC TEAM si è presentato Giuliano “Lubis” Rosini, accompagnato in questo viaggio dal fratello Edoardo,  che ha partecipato da solo pedalando per sei ore consecutive. Presente anche la squadra denominata: “4 gatti” per l’occasione costituita da Fabio Sommavilla, Federico Torelli, Gian Andrea Crismanich e Maurizio Costanzo.

Al ritiro del numero di gara, un primo simpatico impasse in quanto sulla busta dei pettorali avevano indicato Costanzo come appartenete alla categoria “elite” e quindi avrebbe dovuto presentarsi dai giudici, non potendo correre insieme ai “normali”. Il giudice di gara, dopo aver squadrato “l’atleta”, ha subito capito di aver commesso un errore e lo ha collocato tra i normali.  

Dopo un piacevole pranzetto e una ricognizione del tracciato,  poco prima delle 16:00, ora dello start, Edoardo si posizionava in un tratto erboso del percorso per fotografare i nostri beniamini mentre in griglia c’era sia Lubis, concentrato per pedalare fino alle 22.00 che Fabio, primo a partire dei 4 gatti per i primi due giri di percorso. Il cambio glielo darà Maurizio seguito poi da Gian Andrea e quindi Federico. 

Mentre Lubis continuava a girare sul percorso, la squadra dei “gatti” decideva di continuare la staffetta con un giro a testa. Dalle 19:00 luci accese per tutti ma purtroppo Maurizio, durante il terzo giro, viene abbattuto, in una curva, da un concorrente irruente che non aveva avvisato di trovarsi in fase di sorpasso e quindi il malcapitato “quasi elite” concluderà così la sua gara, dopo aver fatto una sosta nella tenda della CRI per medicare le ferite.  A questo punto Fabio, Gian Andrea e Federico hanno dovuto sopperire alla mancanza di un integrante e pertanto hanno realizzato più giri ciascuno, nonostante la stanchezza dei chilometri percorsi “a tutta”.  Fabio ha percorso il suo ultimo giro dando il massimo per la squadra, Federico non si ferma al cambio e di giri ne fa tre e Gian Andrea rimane vittima di una caduta, senza gravi conseguenze, e taglierà il traguardo alle 22.10 . La distanza percorsa dai 4 gatti nelle sei ore è stata di 122 chilometri e 400 metri.  

Giuliano invece terminerà la sua stancante avventura alle 10:01 dopo aver percorso una distanza di 86 chilometri e 400 m. 

 Alla fine però tutti concordi nel dire che la gara è stata bella e divertente e quindi da ripetere nel 2022. Clicca qui un video ufficiale della gara.

Un grazie da tutti noi a Edoardo per le belle foto,  la pazienza di attendere tante ore e le pratiche amministrative/logistiche pre-gara.  

Dopo una lauta e allegra cena e due chiacchiere al ristorante con Paolo Cherin  (che di chilometri ne ha macinati 129 ) a mezzanotte e mezza siamo ripartiti soddisfatti della giornata  trascorsa in compagnia. 

Posted in Gare mtb

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.