Menu Chiudi

CAMPIONATO ITALIANO CICLOCROSS PARALIMPICO: 8 ottobre 2022 Osoppo (UD)

Sabato 8 ottobre si è svolta ad Osoppo (UD) presso il Parco del Rivellino, organizzata dalla Società Jam’s Bike Team Buja, presidente Gessyca Baldassa, la terza edizione del Campionato Italiano Ciclocross Paralimpico seguita dalla 15esima edizione dello Junior Cross. Il giorno seguente si è svolta invece una delle sei tappe del Giro d’Italia Ciclocross.

La Jam’s Bike Team Buja inserendo la manifestazione paralimpica all’interno del programma del Giro d’Italia Ciclocross ha annullato ogni differenza, rendendo il fine settimana il più completo e accessibile momento di sport della storia del ciclocross. A differenza dello scorso anno c’erano ben 40 partecipanti. Le categorie paralimpiche, maschili e femminili ammesse erano quella dalla C1 alla C5 e i Tandem.

Il percorso aveva una lunghezza di circa 1,500 mt  con partenza ed arrivo su strada asfaltata. Il resto si sviluppava nell’area verde del Parco Rivellino con ostacoli naturali.

Per l’XC TEAM presente alla gara, categoria C5, il nostro socio Maurizio Costanzo accompagnato in questa avventura da Renato Radovini. Insieme hanno percorso più volte il tracciato prima della gara e,così facendo, Renato ha potuto trasmettere, vista la sua esperienza, importanti conoscenze e tecniche di gara a Maurizio.

Dopo la riunione tecnica con i giudici, alle 15:00 è risuonato il fischietto che annunciava la partenza di tutte le categorie assieme. Organizzazione perfetta. Le varie categorie si sono date battaglia su un percorso molto siuoso con un paio di tratti rettilinei e una rampa che faceva salire e scendere da un argine. La gara è durata 45 intensi minuti che Maurizio ha fatto tutti in z5. Alla fine sono stati premiati i campioni italiani per ogni categoria. Per questa volta non siamo saliti sul podio ma il prosismo anno …….

Le fotografie di seguito riportate sono state scattate da Renato e dal fotografo ufficiale della manifestazione Alessandro Billiani

Posted in ciclocross, paralimpico

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *