Menu Chiudi

LANARO GRANFONDO: 16 gennaio 2022

Dopo un anno di sospensione, dovuta ai ben noti motivi legati alla pandemia, durante il quale la gara si è svolta in modo virtuale, domenica 16 gennaio è partita la vera Lanaro Granfondo, 33 km e circa 900 m di dislivello. Al via quest’anno 100 atleti in mtb, 32 corridori e, per la non competitiva, anche 2 e-bike.

Alle 8:30 del mattino, dopo aver consegnato gli zaini con gli indumenti di ricambio agli organizzatori del Gruppo Vulkan mtb, che li hanno portati su, fino al traguardo, i partecipanti hanno preso posto in griglia attendendo le 9:15, ora della partenza.

L’XC Team ha schierato al via nove atleti di varie categorie. Alcuni dei soci, pur non partecipando alla gara, hanno voluto essere presenti a Moccò, come ad esempio Renato ed Enrico Radovini, Giorgio Tamaro e Andrea e Nicolò Blasi per salutare e incoraggiare i partenti per poi dirigersi verso la meta, attendendo l’arrivo dei vari partecipanti. Andrea e Niccolò Blasi hanno realizzato un reportage fotografico della manifestazione e le loro immagini, non appena disponibili, verranno aggiunte a questo articolo.  Si rileva con dispiacere che Michele Sanapo, pur iscritto alla gara,  non ha potuto prendervi parte.

 I momenti prima della partenza hanno permesso a tutti di conoscere i nuovi soci come Devid De Simone (classe 1994), Giacomo Schiavon (classe 1986) e David Camerini (classe 1980). Gli ultimi due avevano comunque già avuto occasione di fare qualche uscita con la squadra.   

La giornata, particolarmente favorevole nonostante la stagione, con un clima mite nelle ore centrali, ha permesso di realizzare una bellissima manifestazione.

Per ora possiamo dire che:  la vetta del monte Lanaro ha visto, per la nostra squadra, giungere per primo un velocissimo Daniele Stein (M4 – 2:00:58), che ha scaricato tutti i watt disponibili lungo il tracciato, seguito da un altrettanto bravo Devid Camerini (M3 – 2:02:31, che nonostante la foratura sull’ Orsario, ha potuto completare la gara.  Successivamente ha tagliato il traguardo un notevole Manuel Manunza (M2 – 2:26:26), seguito dal sempre presente Federico Torelli (M4 – 2:28:00e da Giacomo Schiavon (M2 – 2:44:50). Purtroppo per la rottura del cambio Devid De Simone non ha potuto completare la gara.

Il presidente Christian Puntaferro (M4 – 2:55), rinunciando a un buon piazzamento nella competizione, ha, invece, sostenuto “a gran voce” e incentivato Maurizio Costanzo (M7 – 2:55) durante tutto il percorso, con la finalità di raggiungere l’obiettivo prefissato nei giorni precedenti la gara, cioè concluderla in meno di tre ore.  In questa impegnativa operazione si è aggiunto anche Walter Bianco (M4 – 2:45:24), nonostante le sue condizioni di salute non fossero ottimali.  Due amici non in gara, Luca Viller e Roberto Germani, incrociati sul percorso si sono aggregati al trio formando così un trenino, ripreso anche dalle telecamere della RAI.  Comunque, per la cronaca, obiettivo raggiunto.   

Sul Lanaro, vista la giornata di sole, un grande pubblico aspettava gli atleti che tagliato il traguardo e dismessi i panni della competizione si sono fatti “contagiare” da un  clima festoso dove i soci delle differenti squadre, tra birre e panini, hanno avuto modo di complimentarsi l’un l’altro e commentare le performance realizzate.

Di seguito una galleria di fotagrafie scattate da Andrea e Nicolò Blasi e successivamente le immagini, che potete trovare anche cliccando qui, realizzate alla partenza dal sempre attento Simone Castellaneta. Per il video della gara, realizzato dalla TV nazionale e trasmesso su RAI 3, cliccate qui. Per la classifica ufficiale cliccate qui.

Posted in Gare mtb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.